Marocchi: “Balotelli problema per Milan e Nazionale. Purtroppo la società si è arresa”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Protagonista ieri del vivace battibecco con Mario Balotelli alla fine del match contro la Roma, nella quale SuperMario lo aveva accusato di non capire granchè di calcio, l’opinionista di Sky Giancarlo Marocchi ha detto la sua a Radio Deejay: “Spesso proviamo a parlare di calcio, guardiamo e commentiamo le partite. Ma quando si gioca male, si gioca male, la questione è semplice“. Molto dure le parole dell’ex giocatore della Juventus: “Balotelli è il problema grosso per il Milan e poi lo sarà per la Nazionale. Mi sarebbe piaciuto se mi avesse risposto che invece si muove tantissimo, ma non lo ha fatto“.

Ancora Marocchi: “Chi gli sta vicino dovrebbe fargli vedere come si muovono gli altri attaccanti. Bisognerebbe avere l’umiltà di farlo. Lui crede con quei quattro gol in croce di aver risolto tutti i suoi problemi. Ma dispiace soprattutto per i suoi compagni di squadra. Balotelli ha giocato male, questa è la questione. Bisogna fargli capire che deve fare di più per i compagni. Penso al centrocampista del Milan, che lavora per recuperare un pallone dai piedi di De Rossi e Nainggolan, passa il pallone a Balotelli che sbaglia lo stop o scivola. Io andrei al manicomio. Il Milan si è arreso sulla gestione di Balotelli. Così non va bene, o almeno va bene solo al suo conto corrente“.