Saponara: “Questo è il vero Milan. Bene con il Livorno, ma ho bisogno di giocare per crescere…”

saponara 2 milan-fiorentina (Spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Queste le dichiarazioni rilasciate da Riccardo Saponara a Milan Channel, da Milanello.

Mi sono trovato bene contro il Livorno, ma ho giocato pochissimo, quando la sfida era già incanalata: questi minuti non fanno testo. L’importante era gestire il gioco nel finale, anche se fossimo rimasti sul 2 a 0 avremmo vinto lo stesso senza grossi problemi: il terzo gol è arrivato con me in campo, anche se non sono stato decisivo. Più uno gioca e più cresce la sintonia con i compagni, oltre alla crescita personale. Roma e Inter saranno due avversarie toste, due sfide complesse: la Roma forse gioca il migliore calcio in Italia, ma anche noi stiamo gestendo meglio la palla. Il periodo negativo è passato, prima o poi doveva succedere: i valori del Milan non erano quelli del passato, ma questi, siamo una squadra molto forte e i mesi scorsi non c’entrano nulla. Non abbiamo mai mollato, i risultati poi arrivano da sé. Andremo a Roma con fiducia e convinzione, pensiamo di potercela fare”.

E ancora: “L’Europa League la sentiamo davvero vicina, ma non possiamo correre troppo: dobbiamo pensare ad una partita per volta, senza sbagliare atteggiamento. Siamo un gruppo solido, c’era bisogno di conoscerci anche con ragazzi come Rami e Taarabt che sono arrivati a gennaio: a fine anno è normale che ci sia più affiatamento. Auguri a Kakà, è una grande persona che a noi ragazzi fa solo del bene: il suo spirito di sacrificio è ancora vivo, nonostante anni, esperienza e trofei vinti. Kakà è maturato negli anni, ora riesce ad ottenere di più con meno fatica: è bravissimo a gestire le sue qualità”.