Da Barcellona la notizia più triste: dopo una lunga battaglia, Vilanova è morto. Il cordoglio del Milan

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Al Mundo Deportivo, giornale vicinissimo al Barcellona, è spettato il compito più duro: “Diamo la notizia più dolorosa – si legge sulla versione online del giornale – dopo l’operazione d’urgenza avvenuta ieri, dovute all’aggravarsi delle sue condizioni, Tito Vilanova è morto“. Il tecnico ex blaugrana combatteva contro il cancro alla ghiandola parotidea da 3 anni. Dal 27 aprile 2012 sulla panchina del Barcellona, nel post Guardiola, riesce a vincere la Liga 2012-13, nonostante un’operazione e diverse sedute di chemioterapia. La scorsa estate poi la decisione di lasciare il calcio per provare nuove cure a New York. A 45 anni, lascia la moglie, due figli Charlotte e Adriá (talentino che gioca nelle giovanili del Barcellona) e l’intero mondo del calcio che in questi anni, indipendentemente dal colore della maglia, lo ha sempre sostenuto.

Anche il Milan si stringe intorno al mondo del Barcellona: “E’ scomparso poco fa Tito Vilanova, ex allenatore del Barcellona. Nato il 17 settembre 1968, è stato vice allenatore di mister Pep Guardiola sulla panchina del Barcellona dal 2008 al 2012 e poi allenatore dei blaugrana nella stagione 2012/2013 in cui vinse la Liga. Da anni combatteva contro una grave forma di tumore. Nonostante fosse a New York per curarsi all’epoca dell’Ottavo di finale Milan-Barcellona del Febbraio-Marzo 2013, in casa rossonera viene ricordato come un avversario leale e un uomo di calcio degno della massima stima. Tutto il Milan e tutti i Rossoneri apprendono commossi la notizia e si stringono con affetto e sgomento alla famiglia“.