Bomber down: il re è Belfodil. Nella flop ten anche El Shaarawy

el shaarawy panchina milan-inter (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il fischio finale dell’ultima giornata di campionato, da il via alle valutazioni sui top e flop della stagione. La Serie A 2013-2014 ha visto la realizzazione di 1035 reti complessive. Immobile, con le 22 realizzazioni senza rigori, è re indiscusso dei bomber.

Nel corso dell’annata, come riportato da Sportmediaset, ci sono però numerosi attaccanti che hanno deluso le aspettative estive, tra questi c’è sicuramente Ishak Belfodil: acquistato in comproprietà dall’Inter, per 6 milioni, l’algerino non ha mai trovato la rete nell’esperienza in Lombardia; viene così mandato a Livorno per ritrovarsi dopo una pessima prima parte di stagione. Anche in Toscana, nonostante le 17 presenze, Belfodil non troverà la via del gol, chiudendo a quota zero realizzazioni il suo campionato. Nelle prime 10 posizioni troviamo anche Meggiorini del Torino, che nel decisivo match del Franchi ha fatto rimpiangere l’assenza di Immobile, Keko del Catania, il quale aveva l’arduo compito di rimpiazzare Gomez, Roberto Acquafresca, che non segna in A da 741 minuti, Sculli, Stoian, Barreto e Cacia.

Chiudono la flop ten due rossoneri: Stephan El Shaarawy, che ha passato il suo annus horribilis più in infermeria che in campo, e M’Baye Niang, ceduto al Montpellier dopo poche, gravemente insufficienti, prestazioni.