La stampa incalza su Berlusconi e Seedorf sbotta: “Non prendetemi per i fondelli…”

seedorf 2 milan-inter (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Non è stata certo la conferenza più sereno per Clarence Seedorf da quando è allenatore del Milan. Le ultime dichiarazioni di Silvio Berlusconi sulla gestione tecnica e sul futuro della panchina rossonera hanno tenuto banco anche nell’incontro con la stampa a Milanello alla vigilia di Atalanta-Milan. Prima l’allenatore olandese ripete il solito ritornello con una battuta: “Sinceramente non ho nulla da dire, non ho capito. D’altronde è veramente facile gestire questo gruppo perchè sono bravi ragazzi. Non capisco bene quel che vuol dire il Presidente”. Poi, incalzato dai colleghi: “Non parlo con voi dei miei contatti con Berlusconi. Come mi vedete? Sono sereno…”. Quindi l’exploit dopo una domanda sugli apprezzamenti del patron nei confronti di Vincenzo Montella: “Ho letto tante volte cose di questo genere. Mi viene da ridere perchè prendo seriamente il lavoro dei giornalisti e non voglio essere preso per i fondelli perchè ho già detto tante volte che non parlo per altri“. A quel punto interviene il Direttore della Comunicazione del Milan, Giuseppe Sapienza, per sottolineare: “Non è una domanda per l’allenatore“. Infine un’altra stoccata nervosa: “Non cercate la polemica, voglio un po’ di rispetto. Sono ventidue anni che parlo con la stampa in maniera rispettosa e questo è il minimo che chiedo anche a voi”.