Cesare Maldini: “Derby? Nessuna favorita. Seedorf è intelligente, sa come ci si comporta”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Cesare Maldini è stato il protagonista di uno, se non il, derby migliore della storia rossonera: lo storico 0 a 6. Maldini senior era infatti sulla panchina del Milan e aveva guidato la squadra ad una vittoria che ancora viene ricordata quando si parla di stracittadina.

I colleghi di CalcioNews24 lo hanno contattato proprio per avere qualche spiegazione sulla partitissima di stasera: “Nel derby non c’è mai una favorita, molte volte è successo che la squadra più sotto in classifica è riuscita a fare risultato, vincendo contro ogni pronostico. Credo che il risultato finale sia molto incerto“. Sull’esperienza di Clarence Seedorf sulla panchina: “Seedorf mi pare una buona persona, è un ragazzo intelligente, ha giocato al calcio per tanti anni e sa come come ci si comporta. Sono un po’ scettico riguardo a queste voci, torno a ripetere: l’olandese non è abituato a comandare, ha sempre avuto buone maniere, mi stupirebbe se quelle voci fossero vere“.

Doverosa una domanda su Balotelli, croce e delizia del Milan: “Per un attaccante la partita che verrà è sempre un’occasione giusta per reagire. Sono convinto che il gol arriverà, deve dimostrare quello che vale, le motivazioni non mancano. Un periodo sfortunato ci sta, non è soltanto lui il responsabile se il Milan non fa risultato“. Infine l’ex capitano milanista parla della corsa all’Europa League: “Penso che il Milan abbia l’obbligo di provarci. Sarà fondamentale vincere almeno una partita, magari proprio il derby. Credo che la sfida con l’Inter sarà decisiva per capire se il Milan riuscirà o meno a centrare l’obiettivo“.