Colantuono in conferenza: “Milan tra le prime cinque del campionato. Balo va lasciato in pace”. Convocati in 23: è emergenza in difesa

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il tecnico dell’Atalanta, Stefano Colantuono, ha parlato in conferenza stampa della partita di domani contro il Milan, esaltando la squadra di Seedorf e lo stesso tecnico olandese: “Il Milan arriva qua con ottime motivazioni, si sta giocando la qualificazione europea. Credo che da quando Seedorf è arrivato ha sistemato molte cose, ha fatto un buon lavoro. E’ un leader, lo è sempre stato. Il Milan nella prima parte della stagione ha pagato un po’ per gli infortuni, adesso ha sistemato le cose e secondo me è tra le prime cinque squadre del campionato. Hanno anche fatto molto la crescita di alcuni giocatori ed i rinforzi del mercato invernale”.

Il tecnico romano, però, non vuole vestire i panni della vittima sacrificale: “Non arriviamo a questa partita con particolari obiettivi, ma vogliamo a tutti i costi dire arrivederci al nostro pubblico con una buona prestazione. E’ anche importante il fatto che ci siamo salvati con largo anticipo. Per poter portare a casa un buon risultato dovremo ovviamente difendere bene, ma anche saper attaccare”.

Parole al miele giungono dall’ex allenatore di Torino e Palermo nei confronti di Mario Balotelli: “Si parla troppo di Balotelli per quello che fa fuori dal campo, si parla di lui anche per come parcheggia la macchina. Ha ragione quando dice che deve essere lasciato un po’ in pace, Vero che ogni tanto esce fuori dal seminato, ma è giovane e ci può stare. Abbiamo visto qualcosa del genere con Livaja. Lo considero un attaccante molto forte, merita di andare a giocare il Mondiale”.

Questa, inoltre, la lista dei 23 convocati da Colantuono per il lunch match di domani:

Baselli, Bellini, Benalouane, Bentancourt, Bonaventura, Brienza, Brivio, Caldara (maglia n° 15), Carmona, Cigarini, Consigli, De Luca, Del Grosso, Denis, Frezzolini, Giorgi, Kone, Migliaccio, Moralez, Nica, Raimondi, Scaloni, Sportiello.