Ibra: “La mia stagione migliore di sempre”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Zlatan Ibrahimovic quando rilascia dichiarazioni non è mai banale. Lo sappiamo. Non ha fatto eccezione neanche stavolta quando a margine della premiazione come “Miglior giocatore della Ligue 1”, si è concesso ai microfoni de “L’Equipe” dove ha definito la stagione appena conclusa “la migliore della mia carriera”. 25 gol in 32 partite la dicono lunga sul rendimento dello svedese di quest’anno, che ha anche aggiunto: “Sono molto orgoglioso, questo premio dimostra che l’annata del Paris Saint Germain è stata buona e lo è stata anche la mia”. Si tratta del secondo premio individuale quale miglior calciatore della massima serie francese per l’ex Milan, Inter, e Juve, così come si tratta del secondo titolo nazionale francese consecutivo per la società parigina dello sceicco catariota Nasser Al-Khelaifi.
Continua la striscia di vittorie di campionati nazionali di Ibrahimovic, che arriva così a dieci (1 con l’Ajax; 2 con la Juventus, sebbene uno sia stato revocato e l’altro non assegnato; 3 con l’Inter; 1 con il Milan; 2 con il Psg). Sarebbero stati undici se il Milan 2011-2012 non avesse deciso di regalare lo scudetto alla Juventus di Conte implodendo nell’ultimo mese e mezzo della competizione. Un Ibra che dovrà però guardare da casa il Mondiale brasiliano non essendo riuscito a qualificarsi con la sua Svezia alla competizione planetaria. Proprio un peccato perché un calciatore del calibro dello svedese è uno spot per il calcio a livello mondiale e in competizioni del genere dovrebbe sempre partecipare.