Icardi: “Io e Balotelli non siamo Bad Boys. Voglio essere l’uomo-derby di domani”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Tra i tanti temi che Milan-Inter metterà in campo domani sera nel posticipo della terzultima giornata di campionato, c’è anche la sfida tra i due Bad Boys del campionato italiano, Mauro Icardi e Mario Balotelli, determinati a trascinare le loro squadre alla vittoria a suon di gol. Il centravanti argentino dell’Inter, parlando a SportMediaset, ha voluto togliere da sè, e dal suo collega, l’etichetta di cattivo ragazzo: “E’ quello che dice la gente, ma di sicuro non sono un bad boy, sono sempre a casa con la famiglia, non sono certo un bad boy. Anche Mario non lo è, la gente può parlare bene o male, come tutti. Siamo personaggi pubblici, possono ammirarci, criticarci o parlare bene“.

All’ex Sampdoria piacerebbe, invece, avere l’etichetta di uomo-derby: “Speriamo, sarebbe bello. Prima però giochiamo, poi diremo qualcosa guardando il risultato a fine partita. Vogliamo tutti andare in Europa League, perché è il nostro obiettivo, per noi è una cosa bella. Vogliamo arrivarci, mancano tre partite e dobbiamo farle al 200 per cento, a cominciare da domani. Come finisce? Questo non lo possiamo sapere“.