Prestazione pessima di De Sciglio: giornata storta o c’è sotto dell’altro?

de sciglio (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

All’Atleti Azzurri d’Italia il Milan ha salutato, seppur non matematicamente, la speranza di conquistare la qualificazione in Europa League. Clarence Seedorf l’unico capro espiatorio sarebbe fin troppo facile: eppur vero che l’olandese ha sbagliato, in parte, la formazione iniziale, ma molti degli interpreti hanno deluso le aspettative. Su tutti Honda e De Sciglio.

È in particolare dal terzino italiano che ci si attendeva, a giusta ragione, molto di più: la prestazione del classe ’92 è stata a dir poco pessima, con tanti cross sbagliati e stop mancati, una prova distratta e svogliata. Non volendo in alcun modo diffamare, è però sembrato che, quest’oggi, De Sciglio abbia giocato contro Seedorf. Un’accusa per certi versi che potrebbe sembrare clamorosa, ma il dubbio vien spontaneo se si analizza la, a dir poco, scialba prestazione del terzino. Un atteggiamento che potrebbe essere in parte giustificato dalla volontà di De Sciglio, più volte manifestata, di voler giocare sulla corsia sinistra, mentre l’olandese lo vede quasi unicamente come terzino destro. Non è però da escludere l’ipotesi che per De Sciglio si sia trattato solo di una giornata storta.

Ricordiamo che, recentemente, De Sciglio ha dichiarato di non esser certo di restare al Milan per la prossima stagione, alzando tra l’altro un polverone tra gli addetti ai lavori. Sulle tracce del difensore classe ’92 c’è il Real Madrid di Carlo Ancelotti.