Beffa Europa: il Milan si butta via, ormai resta solo la matematica

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Con la sconfitta di Bergamo, il Milan ha probabilmente gettato alle ortiche la rimonta che l’ha visto protagonista dall’arrivo di Clarence Seedorf in panchina. Per i rossoneri non resta che aggrapparsi alla matematica, la quale dice ancora, grazie al pari tra Torino e Parma, che la fiammella della speranza può restare accesa, almeno per altri 90 minuti. Anche il Verona è ancore in corsa, paradossalmente, dopo il pari interno contro l’Udinese, per l’Europa. Ecco di seguito la situazione nel dettaglio.

– Quota 56 punti

Il Torino ha gettato l’enorme possibilità di conquistare, matematicamente, il preliminare di Europa League pareggiando, all’Olimpico, contro un Parma in dieci. Gli uomini di Ventura hanno un punto in più rispetto ai ducali, ma una partita, almeno sulla carta, nettamente più proibitivo: la trasferta del Franchi contro l’ottima Fiorentina di Montella. Le motivazioni potrebbero però incidere nettamente su questo macht.

– Quota 55 punti

Il Parma, con l’ottimo punto ottenuto contro il Torino, ha staccato il Milan ed è ora avvantaggiata da un calendario che per l’ultima giornata prevede il match casalingo contro il già retrocesso Livorno. I 3 punti per i ducali pare siano più che scontati.

-Quota 54 punti

Il Milan, con la sconfitta di Bergamo, ha praticamente messo la parole fine alla sua corsa per l’Europa League. Il calendario, per l’ultima partita, ha in programma il macht tra rossoneri ed il Sassuolo, una sfida che dovrebbe vedere il Milan vincere abbastanza agevolmente. Il Verona sembrava estromesso definitivamente dopo il pari interno contro l’Udinese, ma il pareggio tra Parma e Torino tiene vivo il sogno europeo. L’ultima gara vedrà i gialloblù impegnati nella difficile trasferta del San Paolo contro il Napoli.