Quando l’altezza non conta: De Jong, il piccolo gigante d’area di rigore

de jong milan-inter (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Di qualche centimetro più basso di Esteban Cambiasso, ovvero il suo diretto marcatore sull’azione che ha portato al gol. Il più piccolo in campo e il secondo della rosa del Milan (lo batte solo Robinho con il suoi 172 cm). Ci voleva proprio il metro e 74 di Nigel De Jong per sfatare il tabù derby e rilanciare la squadra di Seedorf verso la zona Europa League.

Il suo primo gol stagione incorona una stagione che, pur nelle difficoltà rossonere, ha visto il giocatore olandese protagonista positivo e decisivo, da ieri, non solo in mediana. Minuto ’64, in area di rigore nerazzurra, da un calcio di punizione spiove un pallone che in molti provano ad intercettare, ma a svettare più in alto di tutti, paradossalmente, è proprio il più piccolo. Voglia, determinazione e forza in due gambe super allenate come solo un serio professionista sa fare. L’altezza a volte è solo un dettaglio.