Rami: “Il derby di Milano è diverso, voglio rimanere al Milan. Balotelli? È uno dei migliori al mondo”

rami 2 milan-torino (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Adil Rami, uno dei migliori acquisti del mercato di gennaio, è molto carico in vista del suo primo derby. Il difensore francese ha rilasciato una lunga intervista a QS Il Giorno: “Il derby di Milano è diverso, c’è in ballo l’Europa. Con tutto il rispetto per gli avversari, vogliamo vincerlo noi“.

Il rossonero parla anche del suo futuro, sottolineando che vuole rimanere al Milan: “Sto benone al Milan, qui voglio restare a lungo e rendermi utile, se si dà retta alla voci è finita…”. Un commento sugli avversari di domenica sera: “Chi temo di più nei nerazzurri? Certamente Palacio. Ci ho giocato contro in Europa League, quando lui era la Genoa e io al Valencia. È uno furbo, forte, intelligente, molto mobile: non ti fa pensare. Milito? Senza dubbio, è un simbolo. Non lo conosco ancora di persona. Ci ho giocato contro, ma solo alla playstation“.

Sulla stagione del Milan: “Secondo i nostri standard d’eccellenza il Milan è in difficoltà ma stiamo lavorando per venirne fuori. Prendiamo la sconfitta di Roma: è l’unica partita che abbiamo perso dopo sei risultati positivi. Questa settimana l’allenamento è stato intenso. Siamo pronti per il derby“. Per quanto riguarda a livello personale invece è stata una buona annata per Adil: “Mi fa piacere, molto. Per quanto mi riguarda, il fatto di giocare da titolare è un premio al mio lavoro in allenamento e credo anche un po’ alla mia originalità”.

Infine un doveroso commento alla stella della squadra, Mario Balotelli: “Non è facile parlare di Mario, ma è uno dei giocatori più forti al mondo. E spesso è decisivo.È carico? Noi siamo giocatori professionisti e ci carichiamo sempre. Il nostro dovere è quello di prepararci al meglio. ma c’è una cosa ancora più importante da mettere in campo…Quello di essere felici di fare questo splendido mestiere”.