Comproprietà, il Milan sceglie subito: il punto

La decisione (forzata) è stata presa: il Consiglio federale della Lega Calcio, su esplicita indicazione della UEFA, ha abolito la pratica della comproprietà. Per il prossimo anno in linea teorica c’è ancora un’ultima possibilità di rinnovo ma, secondo quanto scrive La Gazzetta dello Sport, il Milan avrebbe deciso di non ricorrere a questa soluzione scegliendo fin da subito il destino dei giocatori in discussione. Per la Rosea Andrea Poli sarà completamente rossonero, mentre su Saponara che è a metà col Parma ci sono molte perplessità. Per Alberto Paloschi c’è un giallo col Chievo per quanto riguarda la valutazione (tra oggi e domani è previsto un incontro tre le due dirigenze), mentre Albertazzi dovrebbe restare al Verona. Comi, Verdi e il baby Gori della Primavera restano da valutare.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy