L’azzardo ora è allarme, De Jong verso l’addio: i motivi. E Cigarini…

Se qualcuno a fine campionato avesse azzardato l’addio di Nigel De Jong, sarebbe passato per pazzo. Un mese dopo, invece, l’ipotesi è sempre più reale: il rischio di perderlo non si può negare. Tutto o quasi dipenderà dal Mondiale, come per Balotelli e De Sciglio, al momento infortunato: Brasile 2014 deciderà il prezzo e sarà la bilancia del mercato. Attenzione, dunque, anche al cammino dell’Olanda che parte stasera.

Mai come in questo caso, succede raramente, la possibile cessione di De Jong dipende da fattori tattici, più che economici. Va però ammesso e ricordato che il 34 rossonero guadagna ben 3 milioni di euro all’anno, il quinto giocatore più pagato della rosa: non un semplice dettaglio. La verità è che Inzaghi in mezzo al campo preferisce un costruttore di gioco, meno quantità e più qualità, soprattutto lì al centro. Ecco perché De Jong non rappresenta proprio il profilo più adatto.

L’olandese, assurde le teorie che lo vorrebbero distante dal Milan perché “fedelissimo” di Seedorf, non accetterebbe di buon grado il declassamento a “riserva”, l’idea di finire spesso in panchina non può essere una soluzione: allora, logico fare due conti e prendere una decisione importante, anche se sofferta. De Jong fa gola in Premier, al momento più ad Arsenal e QPR ma in passato anche al Liverpool. Il Milan, comunque, chiederebbe non meno di 7-8 milioni. Parliamo di indiscrezioni e sensazioni, non di precise indicazioni societarie. Ma la realtà è più o meno questa.

E in questo senso, per confermare lo scenario, basta attenersi al resto: voci incessanti danno Casemiro piuttosto vicino, in più c’è un interesse concreto per Cigarini, centrocampista 28enne in forza all’Atalanta, adatto a ruolo ed esigenze e buonissimo sostituto di Montolivo. Cigarini (in comproprietà con il Napoli) ormai appare un obiettivo dichiarato, anche se la concorrenza è tanta ed agguerrita. Dunque, non ci sono grossi dubbi: si sta già lavorando al dopo-De Jong.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy