Kakà, è l’ora dell’addio: lunedì l’incontro con Galliani, poi i saluti

“Certi amori non finiscono mai”. Era questo il leitmotiv che accompagnò il ritorno a casa del figlio che tutte le madri avrebbero voluto avere, quel Ricardo Kakà che fece innamorare tutto il popolo rossonero. Ma l’avventura-bis a Milano non ha sortito gli effetti sperati. Il Milan arrivava da un terzo posto agguantato all’ultimo secondo, si era appena visto soffiare sotto il naso Tevez, pupillo di Galliani, e vedeva le pretendenti comprare Higuain e Gomez: serviva una scossa per ridare vigore all’ambiate e Kakà era l’uomo giusto. Morale: il Milan ha messo in scena la peggior stagione degli ultimi 25 anni.

Domani sarà il giorno dell’incontro fra il procuratore del brasiliano, papà Bosco Leite, e Galliani per trovare un accordo sulla rescissione consensuale del contratto. Un favore al Milan, un piacere a Kakà: il numero 22 sarà così libero di accasarsi al San Paolo, in prestito per sei mesi, prima di volare definitivamente in Florida, destinazione Orlando City, che punta a far di lui una nuova star americana. Alla Beckham, per intenderci. E la conferma sull’operazione è arrivata direttamente dal vicepresidente del San Paolo, Ataíde Gil Guerreiro: “È stato risolto tutto tra le parti coinvolte, che sono Milan, Lega americana, Orlando City, Kakà e San Paolo. Il giocatore effettuerà le visite mediche prima di passare all’Orlando City, che lo presterà al San Paolo per sei mesi”.

In tutto questo il Milan vedrà liberarsi dell’ingaggio di 4 milioni che fino a questo momento ha bloccato il mercato rossonero. Da questa operazione al risparmio, infatti, derivano i soldi per Iturbe: la trattativa potrebbe subire una brusca accelerata nei prossimi giorni.

Cala dunque il sipario sulla storia d’amore tra Kakà e il Milan. In maniera onesta, pulita e senza rimorsi, con il desiderio condiviso che è meglio interrompere adesso il rapporto fra le parti. Il Milan di Kakà ricorderà per sempre le sue gesta col 22 sulle spalle; Kakà del Milan ricorderà l’affetto di una tifoseria che lo porterà per sempre nel cuore. Come nelle migliori storie d’amore, per sempre.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy