Solo due rossoneri rimasti al Mondiale: occhi puntati su Zapata e De Jong

Dopo due settimane pienissime, il Mondiale brasiliano affronta oggi la prima giornata di riposo, con il tabellone degli ottavi che si è completato delle sedici squadre che si daranno battaglia per la conquista del più ambito tra i trofei calcistici. Quale migliore occasione, dunque, per fare un resoconto dei rossoneri rimasti in gioco con le rispettive selezioni? Degli otto giocatori partiti da Milanello per il Brasile, ben cinque sono già “in vacanza”. Se non è clamoroso che il Mondiale sia già finito per il giapponese Honda e per i ghanesi Muntari ed Essien, molto più scalpore ha fatto il rientro anticipato di Abate, Balotelli e De Sciglio, eliminati, e sappiamo come, ai gironi, come non accadeva all’Italia dal 1958.

Gli unici due a poter portare ancora in alto i colori del Diavolo sono Cristian Zapata e Nigel De Jong. Il centrale difensivo, è nel lato sinistro del tabellone con la sua Colombia, che, avendo vinto, anzi dominato, il gruppo C, affronterà la seconda del gruppo D, ossia l’Uruguay. Nettamente favoriti i Cafeteros, autori di un grande Mondiale sinora e che potrebbero trovare ai quarti i padroni di casa del Brasile, impegnati in un match comunque non facile contro il Cile.

Nel lato destro del tabellone, invece, c’è l’Olanda di De Jong, altra squadra che ha dominato il proprio raggruppamento e che affronterà il Messico, squadra da non sottovalutare nella maniera più assoluta. In caso di passaggio del turno, sfida decisamente abbordabile con Costarica o Grecia, prima di una plausibile splendida semifinale contro l’Argentina di Leo Messi.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy