Allegri in conferenza: “Pirlo è un campione, al Milan…”

allegri 4 (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Primo giorno di scuola per Massimiliano Allegri da neo allenatore della Juventus, queste le sue prime parole riportate da SpazioJuve.it: “Mi ritengo fortunato. Ho allenato prima il Milan, poi la Juve: non è da tutti. Sono anche un po’ arrugginito, saranno sei mesi che non faccio una conferenza. Onore e stimolo importante. Lo scetticismo dei tifosi è comprensibile: in un giorno è cambiato l’allenatore. Come conquistarli? Con il lavoro, il rispetto e la professionalità. Sicuramente i tifosi avranno modo di conoscermi. Capisco l’importanza di allenare la Juve, d’altra parte ho fatto quattro anni di Milan. Cercherò di migliorare la Juve“.

L’ex allenatore rossonero ritorna anche sulla questione Pirlo: “Con Andrea ho un grande rapporto. Precisiamo. Non ci siamo sentiti perché fino a due ore fa non ero ancora l’allenatore juventino. Era ed è un campione, con me non ha giocato perché ha avuto un anno difficile. Sono fortunato a riaverlo con me, riguardo a quell’anno Pirlo ha subito molti infortuni, facendo fatica a rientrare. La società, con Pirlo, ha preso poi la decisione di andare alla Juve. Ripeto: sono fortunato a riavere Pirlo, e con Andrea non ho mai avuto problemi. Sarei matto ad avere riserve su Pirlo“.