Allegri: “Adesso non ha senso parlare di Nazionale. Balotelli? Giudicatelo solo per come gioca”

Non si sbilancia sul suo futuro Massimilano Allegri, intervenuto a margine dell’evento “Senti se c’ha un amico” in corso a Montecatini Terme. Il tecnico toscano infatti, non lascia trapelare troppo a proposito dell’esperienza che lo vedrebbe alla guida della Nazionale Italiana.

In questo momento parlare di Nazionale non ha nessun senso. In Italia non abbiamo molto equilibrio, e credo che nel nostro Paese non sia tutto da buttare. Adesso sembra che gli altri paesi abbiamo tutto in piu’ di noi, non solo dal punto di vista calcistico. Secondo me non è cosi. Non so quali siano le caratteristiche di un Ct perchè non l’ho mai fatto. Battute a parte in Italia ci sono tantissimi allenatori bravi e credo che tra questi ci sia il nome giusto per la Nazionale. Non sono in grado di poter dire quali siano state le cause della disfatta azzurra al Mondiale. Credo che la Nazionale abbia avuto anche sfortuna”.

Dopo avere optato per una “vaga prudenza” per quanto concerne l’argomento Nazionale, Allegri azzarda un delicato paragone fra Ibrahimovic e Balotelli: “Credo che abbiano due caratteri molto diversi. Ibra è un vincente, a livello caratteriale fa fatica a perdere le partitelle in allenamento. Mario invece è un ragazzo d’oro, con enormi margini di miglioramento. Sono sette anni che è alla ribalta su tutti i giornali per quello che fa fuori dal campo. Io invece penso che dovrebbe essere valutato solo per quello fa dentro al campo”.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy