Brocchi: “Primavera, ti insegnerò la filosofia Milan. Inzaghi? Con lui torneremo grandi”

Brocchi (SpazioMilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

È lui l’erede di Filippo Inzaghi in Primavera. Christian Brocchi è entusiasta del suo nuovo ruolo e, dopo l’esperienza con gli Allievi I/II Divisione, è pronto a ripartire alla grande. Così il Mister intervistato da TuttoSport: “Ho tanta voglia di iniziare l’avventura con la Primavera e conoscere i giovani del Milan. Non ho timore, cercherò di andare avanti con le mie idee con la consapevolezza di avere al mio fianco uno staff valido e e anche un’ara tecnica all’avanguardia”.

Sinergia prima squadra e Primavera: “Ci sarà un confronto serio, animato e costante tra prima squadra e primavera del Milan perché vogliamo far sì che i rossoneri possano puntare su giocatori giovani che arrivano dalle giovanili. È giusto che ci sia uno scambio d’idee anche sui ragazzi. Vogliamo creare profili da Milan e da San Siro. Dobbiamo insegnare la filosofia Milan ai ragazzi e dar loro la consapevolezza che dovranno comandare loro stessi le gare che giocheremo”.

Modulo e lavoro: “Mi aspetto molto da qualsiasi giocatore. L’anno scorso ho visto che lavorando duro sono migliorati tutti i giocatori che avevo a disposizione. Quello che mi aspetto, in primis, è la crescita del gruppo. Tattiche? Il 4-3-3 di certo è alla base ma potremo adattare il modulo in base ai giocatori che avremo a disposizione. Come Inzaghi, anche io voglio una manovra costante con i ritmi alti. Nel gioco della Primavera dovranno esserci pochi tempi morti”.

Lo stile Milan: “Confrontarsi con altre scuole di calcio è stimolante per imparare e migliorarsi oltre ad accumulare esperienza internazionale. Noi quest’ano vogliamo vincere qualche trofeo. Anche se siamo dentro al settore giovanile, rappresentiamo sempre e comunque il Milan. Non ci interessa solo vincere ma anche come arrivare a farlo: vogliamo arrivare al successo attraverso un calcio propositivo, offensivo e divertente“.

Il Milan di Inzaghi: “Inzaghi si è subito proposto bene al Milan. L’ho percepito a Milanello quando lo sono andato a trovare la settimana scorsa. C’è aria di novità con lui. Le regole che ha messo dentro lo spogliatoio saranno utili, ha fatto bene ad agire in questa maniera. È un passaggio fondamentale per ridare alla squadra quella mentalità che era tipica del nostro Milan. Inzaghi sa quali sono le aree in cui intervenire e sono sicuro che il Milan tornerà ad essere il Milan anche fuori dal campo“.