Criscito-Milan, Abate non rientra nella trattativa. E D’Amico svela…

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Domenico Criscito rimane un obiettivo di primissimo livello, anche se una vera e propria trattativa con lo Zenit non è ancora iniziata: questo il quadro proposto stamane da La Gazzetta dello Sport. Il mercato del Milan stenta a decollare, colpa degli esuberi dal difficile piazzamento che fanno da tappo ad eventuali nuovi acquisti.

Al momento l’unica strada percorribile per arrivare al terzino azzurro rimane quella di uno scambio: la novità, però è che Abate non dovrebbe più rientrare nel possibile affare, rimangono candidati Mexes o Zapata; anche Albertazzi. Criscito ha voglia di tornare in Italia, proprio ieri si è detto lusingato dell’interesse dei rossoneri. Non solo, da registrare anche le parole di rilievo del suo agente Andrea D’Amico a Sportitalia: “Sì, confermo che piace al Milan, c’è stato qualche contatto ma è presto per parlare di chiusura“. Insomma: il discorso è ben avviato ma mancano ancora parecchi incastri (e i soldi).

Le finanze il Diavolo, lo sappiamo, possono solo arrivare grazie alle cessioni. Una di queste dovrebbe essere Robinho: ben avviata la strategia di vendita con l’Orlando, ma resta da inviduare la squadra brasiliana per “prestarlo” fino a gennaio 2015.