Criscito in pressing: vuole il Milan. Galliani cerca sconti dallo Zenit

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Mimmo Criscito si avvicina al Milan. La sua volontà è molto chiaro: vuole lasciare lo Zenit San Pietroburgo per fare ritorno in Italia. E l’idea di accasarsi nella squadra di Filippo Inzaghi lo alletta alquanto. Per questo il giocatore, che punta a riprendersi anche la Nazionale, sta facendo pressioni sul club russo perchè sblocchi al più presto la trattativa.

Da qui si spiegano le dichiarazioni, come quella di ieri sera ad Antenna 3, quando lo stesso Criscito ha ammesso i contatti tra il suo agente Andrea D’Amico e Adriano Galliani: un modo molto diretto di palesare la propria volontà. Ora la palla passa al procuratore che vedrà nelle prossime ore lo Zenit per capire i margini di manovra, forte del fatto che il Milan è pronto a inserire nell’affare alcune contropartite tecniche.

Già, il nodo è proprio la richiesta dei russi che nell’estate del 2011 prelevarono Criscito per 11 milioni di euro, proponendogli un contratto quinquennale da 2,8 milioni di euro a stagione. A San Pietroburgo non intendono fare sconti, ma i rossoneri potrebbero avere in Philippe Mexes e Michael Essien due carte vincenti da calare sul piatto per far abbassare le pretese. Un conguaglio sarà comunque richiesto, ma nell’ordine di una cifra che anche in tempi di “mercato intelligente” potrà essere sostenuta.