Galliani: “Balotelli rimane. Tante offerte per Robinho, c’è anche l’Olympiacos: ci riaggiorneremo domani alle 16. E sul mercato…”

Galliani
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Adriano Galliani è appena giunto negli studi di Sky Sport per assistere alla compilazione dei calendari della prossima Serie A ed è subito stato intercettato dai microfoni dell’emittente satellitare. Si comincia con la questione Albertini-Tavecchio: “Demetrio è un amico ed ha giocato con noi sin da quando era bambino, quindi i rapporti personali tra noi sono buonissimi. Le parole di Tavecchio sono state infelici, ma non fanno di lui un razzista, quindi la nostra poisizione non cambia“.

Ovviamente poi si passa al mercato ed il primo argomento è Robinho: “Con Robi ci siamo visti oggi e ci aggiorniamo domani intorno alle 16. Abbiamo molte offerte per lui, tra cui quella dell’Olympiacos e di alcuni club brasiliani. Il mercato per il momento è orientato verso una punta esterna, ma solo se parte Robinho. Cerci o Douglas Costa? Sono tutti giocatori mancini che giocano a destra, che è la richiesta di Inzaghi, quindi potenzialmente possono essere giocatori che ci interessano. Dzemaili? C’è stata un’ipotesi di scambio tempo fa, ma non si è mai concretizzata, quindi possiamo considerare chiuso ogni discorso. Siamo in 27, dobbiamo prima sfoltire la rosa, dato che facciamo solo campionato e Coppa Italia“.

Sulle brutte partite americane: “Le sconfitte, anche se estive, non fanno mai piacere, ma oggi parlavo con Inzaghi ed è tutto sotto controllo. In difesa i due centrali Alex e Rami hanno una grande stazza ed hanno bisogno di tempo per andare in forma, ma sono ottimi giocatori, come del resto Bonera e Mexes. Comunque sono sicuro che da qui al 31 agosto riusciremo a rietterci in rotta di galleggiamento“.

Su Balotelli: “Aggiungiamo un altro 9 alla sua riconferma, ora siamo al 999,9 periodico. Ieri mi è piaciuto molto quando è entrato, è il nostro centravanti e così rimarrà“.

Chiusura sui sorteggi: “Non abbiamo alcun tipo di preferenza, so solo che giochiamo in casa la prima. L’anno scorso sembrava un debutto semplice e poi abbiamo perso a Verona, poi prima o dopo dobbiamo incontrarle tutte“.