Con Rami, ora uno è di troppo…

zapata mexes milan-celtic (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

L’arrivo di Rami è ufficiale. Il transalpino, ovviamente insieme al suo connazionale Mexes, oltre ad Alex, Albertazzi, Bonera e Zapata, è l’ultimo tassello del parco di difensori centrali del nuovo Milan di Filippo Inzaghi.

C’è però un problema, che ha a che fare con una richiesta ben precisa dettata dal mister: la rosa a disposizione deve avere non più di 24-25 giocatori. Ed allora, ecco sorgere la questione: l’acquisto di Rami era fondamentale, ma come procedere ora? Alex e Albertazzi sono appena arrivati, il primo ha una grande esperienza internazionale, il secondo è duttile e può anche ricoprire il ruolo di terzino sinistro. Il cerchio si restringe dunque, i principali indiziati sono due: il colombiano Zapata e Mexes. L’ex Udinese e Villareal è forse quello con più appeal, mentre su Mexes grava l’aspetto relativo al suo ingaggio. Al momento la sensazione è che sia Zapata l’indiziato numero uno, mentre l’ex Roma va verso la spalmatura dell’ingaggio

Insomma, tenere uno dei due sarebbe un grande spreco. Rami e Alex formeranno la coppia di centrali titolari, su questo non c’è dubbio; ne sorge più di uno invece sulla permanenza contemporanea delle due riserve sopracitate. Al momento, tuttavia, non c’è niente di deciso: vedremo come si risolverà il tutto.