CALCIOMERCATO/ Milan, in lizza per Lanzini

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il Milan si è messo sulle tracce di Manuel Lanzini. Segnalato da Salvatore Monaco, nuovo osservatore rossonero per il Sud America, il trequartista del River Plate potrebbe presto diventare un obiettivo dei vertici di Via Aldo Rossi. Tutto, però, dipende dalle piste che portano a Cerci e Nani. Solo se questi ultimi sfumassero, infatti, Adriano Galliani si farebbe avanti per Lanzini, che costa non meno di cinque milioni e che è seguito da altre squadre, Torino, Roma, Borussia Dortmund e Bayern Monaco in primis. Concorrenza agguerrita, insomma.

Ma chi è questo Manuel Lanzini? Classe ’93, alto 170 cm per 64 kg, il fantasista italo-argentino (in possesso di passaporto comunitario) dispone di rapidità, cambio di passo, tocco di palla morbido e preciso, qualità balistiche, propensione al dribbling, abilità nel muoversi tra le linee e nel comandare le azioni di rimessa. Può essere schierato in tutte le zone della trequarti, anche come esterno offensivo in un 4-3-3, ma predilige la posizione di mezzapunta nel 4-3-1-2, a supporto dei due attaccanti. Futuro fenomeno? Non proprio.

Malgrado la tecnica non gli manchi, Lanzini ha una corporatura troppo esile, non è esplosivo, non sa resistere ai contrasti, ha problemi in merito alla fase di non possesso e non sempre è concreto sotto porta. Eppure, ha ventitré anni: presenta un fisico ormai formato e non dispone di margini di miglioramento. Peso leggero. Scommessa ad alto rischio. In Italia, specie in una squadra di prima fascia, farebbe molta fatica. La Serie A, a differenza dell’Apertura e della Clausura, è un campionato fisico, difensivo e tattico. Lanzini, al Milan, rischierebbe di apparire come un pesce fuor d’acqua. In ogni caso, la palla passa al Diavolo. La decisione, infatti, spetta alla dirigenza rossonera. Tentare il salto nel buio o andare sull’usato sicuro?