Il nuovo Milan si guarda dall’alto: tattici e specialisti al servizio di Inzaghi

inzaghi (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Che il nuovo Milan proposto da Inzaghi sia sperimentale e potenzialmente rivoluzionario, su questo i tifosi rossoneri si stanno già abituando. Una delle più grandi innovazione proposte dal neo tecnico milanista sarà quella di affidare a due specialisti, Matteucci e Maldera, il compito di seguire le partite della squadra dall’alto, dalla tribune delle stadi, per poter osservare i movimenti provati in allenamento ed eventualmente suggerire modifiche, cambi e nuove tattiche in corso d’opera durante l’intevallo delle gare.

Una metodologia rivoluzionaria quella che adoterrà Inzaghi che prende spunto da un altro sport come il rugby, nel quale questo tipo di tattiche sono da anni utilizzate per favorire strategie e movimenti in campo. Perché quello che si può osservare dall’alto non è uguale a quello visibile da bordocampo: lo sa benissimo Inzaghi, che per l’appunto ha già informato il suo staff che dall’inizio della stagione questa sarà la nuova tattica da utilizzare. Già dalla gara odierna contro il Renate, la partita sarà registrata dall’alto per facilitarne poi l’analisi: Inzaghi non vuole lasciare nulla al caso.

La dieta, la cura delle palle inattive, le partite osservate dall’alto per suggerire nell’intervallo la mossa giusta per cambiare le gare: Filippo Inzaghi vuole cambiare il modo di intendere l’allenatore e vuole farlo per la maglia rossonera. Mettetevi comodi, la stagione deve ancora incominciare.