Kleber Leite (pres. Flamengo): “Vogliamo Robinho, ma lui deve ridursi l’ingaggio”

robinho milan-udinese (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Kleber Leite, presidente del Flamengo ha parlato in esclusiva a Lancenet della situazione di Robinho: “C’è la possibilità che Robinho venga da noi, ma solo se rinuncia ad una parte di stipendio e se il Milan non richieda nessun corrispettivo economico. L’uomo d’affari Eduardo Uram è stato accreditato dal giocatore a trattare il suo trasferimento in Brasile. La questione è andata avanti in modo soddisfacente finché non è intervenuto il procuratore del giocatore, l’avvocato Marisa Adja . Il Flamengo vorrebbe il giocatore ma le su pretese economiche sono troppo alte per noi. Il nostro dirigente Luiz Eduardo Batista ha elaborato un piano per portare Robinho in Brasile: l’idea iniziale era di individuare tre società, ognuna che paghi una mensilità con trecento mila dollari durante i cinque mesi di contratto qua in Brasile. Speriamo che questa storia abbia un lieto fine. Robinho, 30 anni, sarebbe una spinta straordinaria per noi. Molto più di un ripetitore, l’idolo Robinho potrebbe essere assolutamente fondamentale per un club popolare come il nostro“.