Una nuova (giusta) scommessa

Da partente sicuro a pedina importante nello scacchiere di Inzaghi, il futuro di Riccardo Saponara si deciderà nel precampionato. Nuove sfide attendono il centrocampista classe ’91 rossonero, prelevato dall’Empoli dopo un’ottima stagione in B due anni fa. E proprio quell’Empoli che l’ha lanciato, ora lo rivuole per affrontare la sfida della Serie A con un giocatore che ha già assaggiato sia l’ambiente toscano, sia il palcoscenico più importante della massima serie: San Siro.

Questioni tattiche per ora hanno bloccato il suo passaggio in prestito. Infatti, dopo che Allegri lo vedeva bene come centrocampista d’inserimento, ma anche come terzo d’attacco nel tridente, e con Seedorf non ha trovato molto spazio, adesso pare giunto il momento per Saponara di ritagliarsi quel ruolo di vice-Montolivo come mezz’ala che altrimenti costringerebbe la società a spendere soldi sul mercato. A rilanciare questa ipotesi è in primis Milan Channel, ma anche La Gazzetta dello Sport e Sky. Il fatto precluderebbe, però, l’arrivo di Iturbe, visto che nell’aggrovigliata trattativa, il ragazzo sarebbe rientrato come contropartita gradita al Verona: al momento, quindi, Saponara blocca Iturbe e si lascia così il passo alla Juve.

Una scommessa che sembrava persa, quella di Saponara, e invece Inzaghi ci crede ancora, e rilancia. Il fatto è che il giocatore visto in pochissimi tratti di campionato è apparso apatico, svogliato e quasi timoroso sotto il peso del blasone della squadra che rappresenta. Tirare fuori il meglio da Riccardo è compito esclusivo di mister Inzaghi, e come abbiamo visto con le giovanili sembra in grado di svolgere questo compito di motivatore. Saponara per un Milan che torna young. C’è forse in procinto un nuovo progetto giovani?

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy