Un mese di Pippo, adesso il bello. Ecco i segreti del suo nuovo staff

Esattamente un mese dopo l’annuncio in panchina, nel corso del quale fra Arcore, pranzi e cene ha costruito e diffuso il suo credo, l’era di Inzaghi prende ufficialmente forma. Trasparenza e fiducia, è questo il patto, non scontato, che lo legherà ogni istante insieme al suo staff. Una squadra al completo, dalla struttura solida, armoniosa ed affamata.

Essenziale la conferma di Mauro Tassotti come vice-allenatore, ad un passo dall’addio sul finale della gestione Seedorf ma valore aggiunto senza scadenza per i colori rossoneri. “Mauro è il Milan“, lo ha giustamente definito così Riccardo Montolivo. Metterà a disposizione la sua esperienza e darà una grossa mano alla fase difensiva. Fulvio Fiorin, ricoprirà il ruolo di metodologo-osservatore, Nicola Matteucci, collaboratore tecnico-analisi tattica (specializzato nello studio degli avversari) e lo storico massaggiatore ai tempi di Ancelotti Roberto Boerci, rappresentano le tre promozioni volute da Inzaghi dalla (sua) Primavera. Ecco, poi, le conferme, erano già presenti con Allegri, del tattico Andrea Maldera e del preparatore atletico Bruno Dominici; stesso ruolo per Daniele Tognaccini (responsabile di Milan Lab). Le novità si chiamano Alfredo Magni, il nuovo preparatore dei portieri, e Gianni Vio, il “mago” delle palle inattive “strappato” a Fiorentina ma soprattutto Montella (nella scorsa stagione la Viola ha segnato 23 gol da calcio piazzato): il primo arriva dal Brescia, ha “scolpito” Stefano Gori, l’estremo difensore passato lo scorso gennaio dalle Rondinelle proprio agli ordini di Inzaghi (qui la sua intervista a SpazioMilan.it), il secondo rappresenta una figura nuova ed affascinante per mettere mano ad un limite quasi cronico negli anni; il dottor Stefano Mazzoni, infine, si occuperà della prima squadra a Milanello.

Ecco i “magnifici 10”, le risorse che per Inzaghi rappresentano dei compagni di viaggio necessari per alleggerire il lavoro e crescere. I motori si scaldano, per il Milan è ora di cambiare marcia.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI