La Nazionale di Conte: rispetto e regole. Ora la palla passa a Mario

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

E’ ormai ufficiale, la panchina della Nazionale italiana sarà di Antonio Conte. Il candidato numero uno del neo presidente della Figc Tavecchio ha deciso di sedersi sulla scottante poltrona azzurra, dopo l’esperienza da dimenticare al Mondiale brasiliano.

Ora ci si aspetta che Conte dimostri il suo valore e ciò che lo ha contraddistinto alla Juve: carattere e rispetto delle regole. In questo senso viene considerato anche il futuro di Mario Balotelli con la maglia della Nazionale. L’attaccante milanista dovrà meritarsi il posto in squadra, ora più che mai: il nuovo ct non tollererà altri passi falsi. Balotelli dunque dovrà impegnarsi molto, sia a livello caratteriale che comportamentale: meno Twitter, più concentrazione sul campo, in sostanza.

Nella prima gara ufficiale della Nazionale, l’ex Inter e Manchester City non farà parte della spedizione, al suo posto ci sarà Ciro Immobile, che ha tutte le carte in regola per diventare il numero 9 titolare. La palla passa a Supermario: è arrivata l’ora di maturare definitivamente, tutti lo aspettano e vogliono che sia decisivo, al Milan e con la maglia azzurra. Ed Antonio Conte lo monitorerà con molta attenzione.