Milan, ti cambio in cinque mosse: Inzaghi studia in piccolo ma sogna in grande

SQUADRA: STEPHAN EL SHAARAWY, FILIPPO INZAGHI, ADIL RAMI, MBAYE NIANG
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Filippo Inzaghi è un allenatore che non lascia nulla al caso. Ce lo aspettavamo, ma lo abbiamo imparato a conoscere in questo prim mese del suo Milan. L’edizione odierna del Corriere dello Sport, inoltre, riporta come l’allenatore rossonero abbia già in mente cinque mosse per cambiare il Milan: un nuovo modulo (basato sui continui movimenti dei giocatori, che devono diventare più imprevedibili), un portiere come vice-Abbiati (Reina pare inavvicinabile, più probabile Perin), le cessioni di Robinho e Balotelli (soprattutto il brasiliano, vero ostacolo del mercato rossonero) e i recuperi prima di De Jong (dato per partente e invece ancora al suo posto) e poi di Montolivo (rimasto unico vero leader di questa squadra). Inzaghi è pronto a cambiare il Milan, adesso dovremo vedere se il Milan vorrà farsi cambiare. Parola al campo, come sempre.