Pasqualin: “Torres non è un top player, ma speriamo cambi tendenza a Milano. Su Cerci…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Ai microfoni di “Falla Girare” su Radio Reporter, a poche ore dalla chiusura del calciomercato, il procuratore Claudio Pasqualin ha fatto il punto sulle trattative più calde e sugli ultimi colpi. Su Alessio Cerci: “Se va all’Atletico Madrid? Sento parlare di fondi di investimento e mi vengono i brividi: è una piaga del nostro calcio, non tutti i miei colleghi sono d’accordo perché ci sguazzano e buon per loro perché il guadagno è notevole. Ma così la realtà sportiva è inquinata”. Su Torres rossonero: “Non impazzisco per questo giocatore per le sue caratteristiche tattiche ma per Galliani è un centravanti vero, adesso va di moda più il falso nueve del vero nueve. Non è un top player, ma speriamo cambi tendenza a Milano”. Sulla situazione Juventus in attacco: “La prestazione di Coman farà riflettere Marotta, bene farebbe a non prendere più nessuno, a far crescere in casa persone come Pogba comprato per niente e continuare con Coman che potrebbe fare il quinto attaccante”. Infine sul suo assistito Giovinco: “Non credo che si esprimerà come trequartista, ma come seconda punta. La convocazione gli ha dato energia ed entusiasmo, ieri purtroppo era febbricitante quindi Allegri non l’ha schierato. Credo che per lui sarà una stagione importante, darà tutto perché sia così”.