Maiorino e Gandini a Parigi per Rabiot, ma il Milan smentisce tutto

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Tutti lo vogliono, ma è stato il Milan a fare un passo concreto verso Adrien Rabiot. Si, perch, secondo quanto scrive oggi la Gazzetta dello Sport, la società rossonera ha effettuato un vero e proprio blitz in Francia per il centrocampista diciannovenne del PSG. Nella gior­na­ta di ieri, in sede del club parigino, si sarebbero presentati il di­ret­to­re spor­ti­vo rossonero, Rocco Ma­io­ri­no, e il di­ret­to­re organizzativo, Umberto Gandini. Il condizionale è d’obbligo perchè poco fa il sito ufficiale del Milan ha smentito totalmente la missione: “In merito alle notizie riguardanti una presenza del Milan ieri a Parigi, il Sito ufficiale rossonero rende noto che la circostanza non corrisponde precisamente al vero”.

L’operazione comunque è tutt’altro che semplice. Il PSG chiede 25 milioni di euro, ma il giocatore vorrebbe cambiare aria perchè chiuso nel suo ruolo da Verratti, Thiago Motta, Ca­baye, Ma­tui­di e Pa­sto­re. E allora il Milan potrebbe proporre un pre­sti­to an­nua­le con ob­bli­go di ri­scat­to. Ma c’è da superare un po’ di concorrenza: dall’estero c’è quella dell’Ar­se­nal, dall’interno ci sono Inter e Roma.

Di sicuro i rossoneri proveranno a muoversi eventualmente con anticipo, potendo contare su ottimi rapporti con l’emiro del Qatar proprietario del PSG. Dal club transalpino, che intende rinnovare al più presto il contratto di Rabiot per non perderlo a gennaio a parametro zero, filtra la linea. a parità di pro­po­ste di pre­sti­to, l’ul­ti­ma pa­ro­la spetterà proprio al giocatore.