“A Valencia non ci vengo”, ecco i motivi dell’esclusione di Rami

rami milan-catania (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Niente Valencia per Rami, questa sera il difensore guarderà la partita contro la sua ex squadra dalla casa di Milano. Affaticamento? Influenza? Infortunio? Non è il suo caso, c’è di più. Secondo quanto riporta La Gazzetta dello Sport, il francese rimane a Milanello per “opportunità ambientali” che tradotto significa la paura di ritorsioni nei suoi confronti da parte di ex compagni e tifosi.

Al Mestalla dal 2011 al 2013, il centrale non ha lasciato un bel ricordo di sé. Poco prima di essere prelevato dal Milan nell’ottobre scorso, ci fu un pesante litigio dove accusò i compagni di essere senza attributi e dei ruffiani. Frasi che scossero l’ambiente, allenatore compreso, e gli provocarono la sospensione dello stipendio e il cosiddetto status di “fuori rosa”. Pericolo anche per quanto riguarda la tifoseria, visto che ieri su Twitter il classe ’85 ha raccolto cinguettii di insulti e minacce.

Al ritorno della tournée americana ci scherzava:Io a Valencia non ci vengo“, ora lo scherzo è diventato realtà. Questa sera al Mestalla, proteggere la difesa sarà un compito di Zapata e Alex.