Torres ha detto sì al Milan, ma alle sue (impossibili) condizioni. Ora è Biabiany sempre più “scontato”

Torres ha detto sì al Milan, ma per parlare di acquisto è tutt’altro che finita la storia. Milan e Chelsea sono d’accordo per il prestito, ma le condizioni che sta mantenendo l’attaccante spagnolo sono davvero rigide.

Secondo Sky Sport 24, In Italia solo a titolo definitivo e con lo stesso ingaggio che guadagna in Inghilterra (7 milioni di euro); non solo, anche la stessa durata: due anni. Queste le sue richieste, un muro quasi invalicabile. Ma i rossoneri proseguono a trattare. Si stanno riducendo al minimo le alternative: il Liverpool ha detto no al prestito di Borini, il City ha respinto le avance per Negredo, il Tottenham per Soldado chiede soldi più DeSciglio (quindi niente di fatto) ed il profilo di Mitroglou non convince fino in fondo.

Ecco perché ad oggi è Biabiany il più possibile, con Niang spostato al centro dell’attacco e/o Menez “falso nove”.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy