Trofeo TIM, top & flop di Juventus-Milan: super De Sciglio, segnali da Menez. Pazzini oscurato

Trofeo TIM 2014_2
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Un buon Milan, in occasione della prima mini gara del #TrofeoTIM 2014, ha battuto la Juventus per una rete a zero. I rossoneri hanno giocato bene, sono apparsi in condizione, hanno manifestato miglioramenti sotto ogni aspetto, in particolar modo in merito alla fase di copertura, e hanno messo in circolo grinta e determinazione.

Mattia De Sciglio: schierato come terzino sinistro, il numero due rossonero ha disputato un’ottima prova. Puntuale, aggressivo e preciso, non si è fatto mai superare, si è proposto in avanti con decisione, ha saltato l’uomo a più riprese ed è stato l’autore dell’assist che ha deciso la sfida. TOP

Andrea Poli: dinamismo, qualità e quantità. Sì, proprio così. Il centrocampista rossonero, nella posizione di interno di centrocampo, ha ripiegato con puntualità, ha recuperato un buon numero di palloni e ha svolto al meglio la fase di copertura. Inoltre, si è inserito con i tempi giusti e ha sfornato un paio di lanci interessanti. TOP

Jeremy Menez: l’esterno francese, sulla catena di sinistra, è stato autore di quarantacinque minuti caratterizzati da dribbling vincenti, giocate interessanti, corsa e apporto alla fase difensiva. Sul lungo andare, è un po’ calato. Nel complesso, però, ha fatto bene. TOP

Giampaolo Pazzini: mai pericoloso, il centravanti toscano non è riuscito a imporsi. Non si può dire che non abbia lottato, sia chiaro, ma non è quasi mai riuscito ad avere la meglio sui difensori bianconeri. In gabbia. FLOP