Trofeo Tim, top & flop di Sassuolo-Milan: Honda magico, gioia Faraone

Honda Trofeo TIM 2014
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il Milan sconfigge il Sassuolo per due reti a zero e si aggiudica il TrofeoTIM 2014. Contro gli uomini di Di Francesco, pur concedendo qualche varco di troppo in mediana, i rossoneri hanno messo in scena una buona prova. Successo meritato.

Mattia De Sciglio: dirottato sulla corsia di destra, il laterale rossonero ha disputato una performance di livello. Ha contenuto gli attacchi emiliani senza problemi, si è proiettato in avanti con efficacia e puntualità, tanto da aver proposto cross interessanti. TOP

Keisuke Honda: dopo essersi ben disimpegnato contro la #Juventus, contro il Sassuolo, il fantasista giapponese è salito in cattedra. Dribbling, giocate contraddistinte da estro e fantasia, corsa, impegno e ripiegamenti. Piacevole sorpresa. Promosso, in attesa della prima di campionato. TOP

Stephan El Shaarawy: sempre nel vivo del gioco, l’ala italo-egiziana si è impossessata della fascia sinistra, ha lottato senza timore e con grinta, ha partecipato alla fase di copertura, ha saltato l’uomo con regolarità e, al momento decisivo, ha segnato il gol che ha scritto la parola fine sulla mini gara. TOP