Albertini: “Inzaghi può creare un Milan vincente, e può già battere la Juve”

Ai microfoni di Tuttosport, Demetrio Albertini, ex centrocampista rossonero, ha parlato della sfida di domani sera tra Milan e Juventus: “Ai miei tempi era la partita scudetto per eccellenza. Oggi il Milan è un cantiere aperto. Ha cambiato molto. E’ prematuro dire che anche Inzaghi lotterà per lo scudetto. Il gruppo vero lo vedi nei momenti della difficoltà. Il Milan deve dimostrare tutto. Però di sicuro Inzaghi potrà già battere la Juve. Anche l’entusiasmo sta sostenendo il Milan. E allora, in futuro…Domani partita scudetto? Chiunque vincerà, se una delle due vincerà, manderà un segnale molto forte. Il Milan può cominciare a volare, prendendo consapevolezza, fiducia. E magari un giorno dirà: cominciò tutto con quella vittoria. Inzaghi ha le caratteristiche e la passione per creare un Milan vincente. Anche per i bianconeri sarà un test fondamentale. Il primo contro una big. La Juve resta la favorita. Sia per la vittoria, domani, sia per il titolo, a fine campionato. Ma ha cambiato allenatore. E quindi deve ricominciare da zero. Allegri può aprire un ciclo a Torino, come fece Capello al Milan dopo Sacchi. La Roma resta la rivale più attrezzata. Ha cambiato poco. Si è rinforzata molto. Poi ci sono le possibili sorprese. Il Milan, l’Inter, che è un altro cantiere aperto, e fors’anche il Napoli. Io sono molto fiducioso, se penso a Milan e Juve. Le vedo in grado di disputare una bella stagione”.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy