crespo: parole crespo

Crespo: “Milan, attento al Parma, non regala nulla. Inzaghi? E’ presto per giudicare”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Ai microfoni della Gazzetta di Parma, Hernan Crespo ha parlato dell’imminente sfida tra due delle sue ex squadre, Parma e Milan: Il Parma sarà sicuramente agguerrito. Chi conosce il Tardini come lo conosce Inzaghi sa che il Parma non regalerà nulla. Sa che giocare al Tardini non è mai semplice. Spero che il Parma ritrovi la mentalità dell’anno scorso, perché potrebbe addirittura fare il colpaccio, perché con Cassano ci si può permettere di sognare. Il Milan deve dimostrare di aver capito, di non essersi montato la testa dopo la grande vittoria con la Lazio. Sarà sicuramente stimolante anche per loro riuscire a fare bene a Parma“.

Su Inzaghi:E’ presto per giudicare. Abbiamo fatto il corso allenatori insieme. Mi fa piacere che abbia cominciato bene dopo una bella estate intensa. Contro la Lazio si è presentato molto bene. Credo che il fatto di allenare il Milan presupponga una responsabilità importante. Allo stesso tempo ha al suo fianco un uomo molto molto navigato, uno dei migliori dirigenti al mondo che si chiama Adriano Galliani che gli darà un grosso aiuto e gli farà vivere questa esperienza nel miglior modo possibile. Pippo troverà in Galliani un dirigente enorme e tutto può diventargli più semplice”.

“Io come Inzaghi? Lui ha iniziato addirittura dagli Allievi. In effetti ci sono molte analogie fra di noi. Ricordo che ha lasciato Parma quando sono andato via io e abbiamo avuto carriere parallele. In comune abbiamo avuto i gol segnati e la voglia di vincere, ma anche tanto rispetto. Fortunatamente all’epoca c’erano fior fiore di attaccanti: era bello sfidarsi“.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy