Gazzetta: El Shaarawy, la cresta è di nuovo altissima

Più forte della sfortuna, più forte della paura. El Shaarawy è solo un ragazzo, un giovane campione in erba, ma ha una maturità da fare invidia a molti veterani. La calma e la determinazione con cui ha affrontato il lungo stop, la lucidità con cui ha accettato il buio improvviso dopo la luce della sua prima incredibile stagione al Milan, è da encomio. E ora che i guai fisici sono risolti, è pronto a riprendersi tutto il tempo che l’infortunio gli ha tolto.

Ieri ne abbiamo avuto la prova: la sua prestazione contro la Lazio è stata perfetta, pur senza la gioia del gol. Lo scatto, il tempo rubato all’avversario, la perfezione dell’ultimo atto – scrive la Gazzetta dello Sport – hanno emozionato i tifosi, chiamati poi a gran voce dallo stesso Faraone.

Sarà un caso che El Shaarawy sia tornato in grande spolvero proprio dopo l’addio di Balotelli? La controprova non la avremo, può essere solo frutto di supposizioni. Per ora, avanti a cresta altissima.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy