Giaccherini: "Non mi pento del Sunderland. In Italia..."

Giaccherini: “Non mi aspettavo la chiamata di Conte. Il calcio in Italia…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Per lui, uno dei gladiatori della “prima Juve” di Antonio Conte, quella del gol di Muntari per intenderci, quest’estate è stata un’estate tranquilla, al riparo dai vortici del mercato, ma non in toto. Il Milan ha chiesto informazioni su di lui al Sunderland, si è mosso, come tutti sappiamo, per cercare quell’ala destra in grado di rientrare sul sinistro e calciare in porta. Un interesse che però alla fine non si è concretizzato in un qualcosa di fatto, consentendo ad Emanuele Giaccherini di tornare nel campionato italiano. Lo stesso Giaccherini  tiene a precisare: “Non mi sono pentito di essere andato al Sunderland. Il primo anno non è stato da buttare. Non penso che andare all’estero abbia influito sulla mia mancata convocazione al Mondiale”. Sul mercato, e sulle italiane in particolare: “Non ho ricevuto nessuna chiamata. Ho altri due anni di contratto. La Serie A è sempre fra i campionati più importanti al mondo, anche se negli ultimi anni ha perso un pò di valore”.

Come ricetta per “salvare” il calcio italiano anche Giaccherini ha la sua idea: “Bisognerebbe ricominciare a portare i calciatori italiani in prima squadra, anche se riconosco che non sia facile”. Ovviamente le domande sulla Nazionale e sul suo nuovo (ex) allenatore Antonio Conte non mancano: “Ho trovato il mister carico, determinato, entusiasta e con grande voglia di vincere. L’ho trovato uguale a come l’avevo lasciato”. L’avversario della prima partita delle qualificazioni dell’Italia sarà la Norvegia, che la Nazionale affronterà domani ad Oslo. Sul match di domani: “La Norvegia è una squadra tosta, l’abbiamo vista contro l’Inghilterra. Dobbiamo dimostrare di essere i più forti”. Sui dubbi, invece, che accompagnano le scelte di Conte, Giaccherini si sofferma sulle proprie condizioni fisiche: “Non mi aspettavo la chiamata perché avevo un piccolo stiramento. Sono guarito e Conte mi ha subito convocato”.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy