Inzaghi sui singoli: “Menez vuole tornare in Nazionale. El Shaa e Torres sono carichi, De Jong è un leader”. E su Honda…

Incalzato dalle domande dei giornalisti oggi in conferenza stampa prima del big match di sabato sera contro la Juventus, Filippo Inzaghi ha parlato soprattutto dei singoli giocatori e di come questi si stiano preparando alla grande partita contro i bianconeri: “Menez non mi ha sorpreso, conoscevo le sue grandi qualità. Qualche mese fa l’opinione pubblica nennemo lo considerava, ora è un fenomeno e magari tra due partite non segnerà e diremo che è un parametro zero. Va lasciato tranquillo. Dal primo colloquio con lui ho capito che ha voglia di fare, e che vuole riconquistare la Nazionale, e se continua così ce la farà”.

Ha cercato di recuperare in tutti i modi sabato, – continua il tecnico rossonero su Torres e El Shaarawy -. Li vedo entrambi carichi e oggi dovrò cercare di valutare se sono disponibili dal 1′ e poi decidere la formazione. De Jong? So bene la sua figura, la sua leadership. So la sua importanza, è un giocatore che sta facendo molto bene ma non mi sorprende. Ha un gran carisma e gioca titolare nell’Olanda”.

“Honda? Su di lui, – conclude Inzaghi -, parlai qualche mese fa, ho sempre detto che è un ottimo giocatore e un grande professionista. Penso sia cresciuta la sua consapevolezza e sta facendo ottime partite con un grande atteggiamento”.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy