SM ESCLUSIVO/ Luciano Moggi: “Milan da quinto posto, ma senza Balotelli riesploderà El Shaarawy”

Pippo Inzaghi-Stephan El Shaarawy. No, Superpippo non tornerà a giocare. Ma col Faraone l’accoppiata è di quelle esplosive. Almeno secondo Luciano Moggi che, in esclusiva a SpazioMilan.it, giudica il mercato del Milan e le prospettive dei rossoneri: “Non credo che siano da terzo posto, ma questa squadra può fare una bella stagione”, commenta l’ex direttore generale della Juventus.

Moggi, che voto merita il mercato rossonero?
“E’ un Milan migliorato rispetto al recente passato. Ma dire, come ha fatto Galliani, che questa squadra può arrivare terza è eccessivo”.

Quindi a che cosa può ambire?
“Penso ad un quinto posto”.

Dietro a chi?
Juventus, Roma, Inter e Fiorentina. Ecco, queste quattro sono più attrezzate del Milan”.

Ma torniamo al mercato, qual è stata la mossa più giusta?
La cessione di Balotelli, non solo per motivi economici, ma anche per l’ambiente. E vedrete che si avvererà quanto dissi già tempo fa…”.

E cioè?
Senza Balotelli riesploderà il Faraone che già sta facendo vedere grandi cose. Lui sarà il vero nuovo acquisto ora che è più libero di giocare”.

Voto all’operazione Torres?
“Ho sempre nutrito dubbi su di lui, non è mai realmente esploso”.

La cessione di Cristante?
“Non lo conosco bene, ma se hanno deciso così puntando su Bonaventura…”.

Arriviamo a Pippo Inzaghi, quali rischi intravede per lui?
“Pippo è uno che faceva le guerre in campo da giocatore, le farà anche da allenatore. Il suo è un Milan combattivo, almeno quello visto contro la Lazio, e combattere è la caratteristica di Inzaghi. Non deluderà”. 

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy