Milan Juventus: rossoneri senza gioco e fantasia

CorSera: Milan senza gioco né fantasia, già spacciato dall’inizio

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Buona volontà, ma senza fantasia né gioco. Mario Sconcerti stamane, giornalista di fama ed esperienza e opinionista per Sky, dalle colonne del Corriere della Sera spende la sua profonda riflessione sul Milan visto ieri sera a San Siro contro la Juventus.

Nel giudizio, l’aspetto più negativo è stato l’atteggiamento dei rossoneri, scesi in campo già con la consapevolezza di perdere già prima di scendere in campo: sotto questo aspetto è stata la sconfitta peggiore “perché si era cercato di tenerla lontana nel modo più difensivo possibile“. Questo l’interessante passaggio sul centrocampo: “La difficoltà vera di Inzaghi è stata la solitudine di De Jong davanti alla difesa. La Juve ha centrocampisti che si inseriscono, De Jong ha finito per fare lo stopper in mezzo a Pereyra, Pogba e Marchisio che entravano tutti nella sua posizione. De Jong ha risolto decidendo di aspettarli tutti ma ha finito fatalmente per non prendere nessuno“.

Un Milan non all’altezza di Juventus e Roma, ma nemmeno del Napoli secondo Sconcerti. Tempo e modo di rifarsi ci sarà, ma solo con le squadre più piccole. Il non attacco del Milan di Inzaghi alla difesa di Allegri significa una normale debolezza, evidente a priori. Nessun dramma, ma diversi interrogativi.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy