milan juventus stadio editoriale

Loro forti, ma noi imperfetti. Ora pensiamo al nuovo stadio, perché mercoledì sarà la giornata clou

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Dobbiamo avere l’intelligenza di dire che il Milan di Pippo è un cantiere aperto, sta lavorando e mettendo allenamento dopo allenamento cose nuove: reciterà sicuramente un ruolo da protagonista in questo campionato. La Juve ha una rosa collaudata, vince da 3 anni di fila, i giocatori si conoscono a meraviglia e sanno fare sempre la differenza. (…) La rosa del Milan è comunque composta da grandi campioni, in questo momento Pippo sta provando a formare grandi uomini“. Parole e musica di Cristan Brocchi, che Inzaghi lo conosce e che, senza fronzoli e ipocrisie, ha dipinto su Radio Reporter un quadro perfetto del post Milan-Juventus.

Troppo forti i bianconeri. Ancora troppo forti. Con lo 0-0, come spiegato da Pippo in conferenza a fine gara, “la gara sarebbe stata perfetta“. E fondamentalmente ha ragione, anche se non si può dire che i rossoneri messi in campo non abbiano avuto pecche di alcun genere: centrocampo sistematicamente in inferiorità, con a turno uno tra De Jong e Poli a dare man forte in difesa; De Sciglio sempre più da registrare, poco mordente, poca convinzione; attacco evanescente, perché la Juve non è il Parma e nemmeno la Lazio e Menez non può sempre essere deus ex machina. E bene che non si siano fatte polemiche sterili sul presunto episodio da rigore sul francese. Non sarebbe servito a niente.

Intanto questa sarà la settimana, oltre che del turno infrasettimanale di Empoli, anche e soprattutto dell’incontro con la I maiuscola: Barbara Berlusconi ed Erick Thohir probabilmente mercoledì prossimo parleranno di stadio, di futuro, di una condivisione che, chissà, potrebbe proseguire oltre San Siro. Che pieno, lo dimostra sabato, resta inimitabile. Ma non è sempre sabato, non è sempre Milan-Juve e la vetusta proprietà comunale è ormai anacronistica rispetto ai progetti che da via Aldo Rossi stanno pian piano contagiando Corso Vittorio Emanuele. Non resta che attendere: mesi fa si parlò del 2019 come data per una nuova casa. La sensazione è che bisognerà aspettare almeno il termine di Expo per saperne qualcosa di più.

Twitter: @Chrisbad87

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy