UFFICIALE/ Mitroglou torna all’Olympiakos

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

E’ stato per qualche giorno uno dei papabili, se non il più probabile fra i papabili: Konstantinos Mitroglou è realmente rimasto in cima alla lista di Adriano Galliani per diversi giorni, ma alla fine il “condor” ha preferito bussare alla porta dei massimi dirigenti di Stanford Bridge invece che a quelli di Craven Cottage. Un “affaire” tutto londinese, che alla fine ha regalato all’attacco del Milan il “Bambino” Torres, lo spagnolo sempre (o quasi) vincente in carriera. Ma neanche Mitroglou è alla fine rimasto sulle sponde del Tamigi, riprendendo la via di (quasi) casa, direzione Atene, Pireo, una squadra, l’Olimpiakos, che conosce bene e dove il suo status di giocatore di caratura mondiale è cresciuto valendogli l’ingaggio da parte del Fulham dello scorso Gennaio. Nato in Grecia ma presto emigrato con la famiglia in Germania, il centravanti della Nazionale greca è un giocatore fisicamente possente ma tecnicamente non meno abile, alla Borriello, tanto per intenderci. Un prestito di un anno al club che Mitroglou conosce meglio per non far deprezzare, e di tanto, l’investimento di 14 milioni sostenuto lo scorso inverno.

Un affare, quello di Mitroglou al Milan, che poteva davvero farsi qualora la famosa “buonuscita” del Chelsea a Fernando Torres non fosse stata alla fine corrisposta sotto le mentite spoglie di fantasmagoriche formule finanziarie. Per fortuna del Milan, Fernando Torres la firma sul contratto con il Diavolo l’ha messa e per i prossimi due anni l’attacco di Filippo Inzaghi, con la sua presenza, sarà più che al sicuro. Mitroglou invece potrà giocare la Champions League con la squadra greca e rilanciarsi dopo poche presenze in Premier League ed un’esperienza in Inghilterra finora piuttosto deludente. Tutti contenti allora!

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook