inzaghi: la conferenza live di inzaghi

SM RELIVE/ Inzaghi: “Incontri con Berlusconi rasserenanti. Diamo tempo a De Sciglio; Bonera? Per me è sbagliato cercare i colpevoli”


Dal nostro inviato a Milanello

Alla vigilia della trasferta contro il Cesena, Filippo Inzaghi incontra i giornalisti a Milanello per la consueta conferenza stampa.

LA CONFERENZA IN PILLOLE

– Conferenza terminata.

– Su Honda: “Se ha recuperato, è in un buon momento e penso che giocherà”.

– Sul rapporto con la stampa: “Mi è stato chiesto di un giocatore e non voglio che si cerchino colpevoli, solo questo. E’ brutto da vedere perché sono tutti grandi professionisti che si danno da fare e che hanno il Milan nel cuore e voglia di battersi per questa maglia. E’ troppo facile prendersela con 1-2, non mi piacciono questi giochini”.

– Sulle frasi del presidente: “Io ascolto tutti, anche il presidente, poi sono l’allenatore e faccio le scelte che ritengo migliori per il bene del Milan”.

– Su Torres: “Se ha recuperato giocherà, non è ancora nelle condizioni ottimali ma sta bene, si è allenato bene e a Empoli ha giocato con grande spirito facendo un grande gol”.

– Sul possibile 4-2-3-1: “Abbiamo questi due sistemi di gioco che possiamo interpretare bene con i giocatori che abbiamo. Valuterò per domani quale sarà quello migliore”.

Ancora su Bonera: “Sul secondo gol non c’entra nulla Bonera, lui è andato in scivolata ma ce n’erano sei, non era il suo uomo, noi marchiamo a zona sulle palle laterali”.

– Sullo stadio: Io penso alle partite, voglio solo pensare a riempirlo lo stadio, poi per il resto ci sono persone più competenti di me”.

– Sulle critiche: “Se volete prendetevela con l’allenatore, ma i giocatori lasciateli stare perchè vengono da un’annata difficile e hanno bisogno di serenità. Cerchiamo di aiutarli perché siamo in un buon momento e se anche i momenti buoni li facciamo sembrare difficili diventa complicato”.

– Sul centrocampo: “Abbiamo recuperato Essien, e anche gli altri hanno recuperato bene. Sono tutti giocatori di grande affidamento”.

– Sulla pressione: “Io cerco di dire ai miei giocatori sempre la verità, mettendoli di fronte alla realtà. Io dico che sappiamo da dove siamo partiti, i giocatori hanno bisogno di guadagnare certezze e penso che gara dopo gara ci riusciremo. Siamo in crescita, vedo la loro disponibilità, andiamo avanti e poi più in là giudicheremo”.

– Su El Shaarawy:Il suo problema è stato questo stop, ma ho grande fiducia in lui perché conosco il suo valore. Probabilmente deve trovare un po’ di brillantezza ma con lui e De Sciglio sono in una botte di ferro”.

– Su Bonera: “Penso sia brutto dover trovare sempre un colpevole, non capisco perché funzioni così. Daniele è un grande professionista, si allena sempre bene. Se andate a vedere gli allenatori che mi hanno preceduto vedrete che tutti lo hanno utilizzato tanto. Ha fatto un errore con l’Empoli sul gol ma poi ha giocato bene. Io cercherò di valutare ogni volta quali centrali mi daranno più garanzie. E’ troppo facile dire che era meglio quello che non ha giocato. Quando si prende gol è colpa di tutta la squadra. Dobbiamo farla finita, non si possono trovare colpevoli dopo quattro partite”.

– Su De Sciglio: “Penso che abbia fatto delle buone partite, chiaramente non ottimali, lo sa anche lui. Ma io conosco Mattia da una vita, si allena sempre bene, fa vita privata da atleta, le sue qualità le conosciamo. Diamogli un po’ di tempo, forse deve ritrovare un po’ di brillantezza dopo il Mondiale e deve acquistare più confidenza con la corsia sinistra. Ma con lui sono molto tranquillo”.

– Sui calci piazzati: “E’ da tanti anni che qualcosa non funziona, non so se è perché ci mancano i centimetri in area, ma ad Empoli è mancata un po’ di concentrazione. Penso che miglioreremo, non siamo gli unici a prendere gol così. Questo è un problema che abbiamo e cercheremo di migliorarlo, lo abbiamo provato in allenamento e sono certo che già da domani l’attenzione aumenterà”.

– Su Alex: “Si allena da tre giorni con noi, ho tanti centrali disponibile e starà a me trovare i migliori titolari per domani”.

–  Su Berlusconi: “I nostri incontri sono sempre rasserenanti, ha voluto parlare con parecchi giocatori. Sta a noi ora renderlo felice”.

– Sulla fascia sinistra: “Ci sono state tante cose positive fino ad ora, alcune che dobbiamo migliorare, ci sono tanti giocatori che stanno facendo bene, siamo l’attacco migliore con due capocannonieri. La nota negativa con l’Empoli sono stati i calci piazzati, sappiamo che bisogna migliorare ma piano piano troveremo soluzioni migliori”.

– Sul modulo: “Il sistema che abbiamo adottato fino ad ora ci ha dato tanti benefici, ma abbiamo anche un altro sistema di gioco che abbiamo usato in corso ad Empoli. Avere più soluzioni può essere un vantaggio, valuterò di volta in volta quale utilizzare”.

– Sulla partita di domani: “I punti sono importanti ma noi dobbiamo cercare la prestazione e avere un atteggiamento giusto. Ci siamo preparati bene, sappiamo che queste partite in trasferta nascondono insidie ma noi dobbiamo fare una bella partita”.

– Inizia la conferenza.

Il mister a Milan Channel: “Il presidente? Ci porta sempre entusiasmo, voglia e consigli. Questo ci rende sereni e speriamo di regalargli sempre buone partite e risultati. Chiedo a tutti un po’ di giudizio perché è troppo semplice rimpiangere chi non gioca, noi stiamo facendo bene, ognuno si prende le sue responsabilità e non potevamo pensare di risolvere tutto subito. I ragazzi lavorano bene, sono contento. Honda? Bisogna lasciare i giocatori liberi di esprimersi, lui era stato giudicato negativamente troppo in fretta. Torres me lo aspettavo così, è stato fermo qualche giorno, non è ancora nelle condizioni ottimali ma ha fatto una buona gara, con grande spirito e facendo un bel gol. Davanti abbiamo tante alternative e toccherà a me ad ogni partita capire quale sarà lo schieramento migliore. Il modulo? Avere due possibilità può essere un’arma importante, ora valuterà con quale sarà meglio iniziare. A Cesena sarà dura, con le neo promosse è sempre così, avranno lo stadio pieno ma noi ci siamo allenati bene”.

Chi Siamo

Spazio Milan è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sull'AC Milan, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Direttore editoriale "SpazioMilan.it": Christian Pradelli

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da AC Milan

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy