Ibra supera Rydell ed entra nella storia della Svezia

Ibrahimovic, una macchina da gol anche in Nazionale: “Sapevo di poter battere il record”


Zlatan Ibrahimovic è diventato il capocannoniere di tutti i tempi nella storia della sua nazionale, quella svedese. Il fuoriclasse del Psg ha raggiunto un grande traguardo, battendo il record di Rydell, e sicuramente potrà incrementare ancora il proprio bottino.

Alla Gazzetta, Zlatan si è espresso così: “Sapevo che avrei battuto quel record. Sono contento. Era tanto che aspettavo di vivere questo momento e credo di essermelo meritato. Il mio gol più bello? Non ho nessun dubbio, la bicicletta contro l’Inghilterra due anni fa. Nessuno supererà quello. Però li considero tutti gol importanti, anche quelli meno belli”.

Una battuta anche su uno dei maestri di calcio con i quali ha avuto l’onore di lavorare, Fabio Capello: “Sono diventato un cannoniere quando ho incontrato Capello. Quando era alla Juventus, un giorno mi ha fatto vedere un video con i gol più belli di Marco van Basten e mi ha detto: “Devi fare così”. Ero giovane e da quel giorno ho cominciato a segnare come fanno i grandi”. Un grande campione, Ibrahimovic: nel palmares manca quella tanto agognata Champions. Ma in futuro, chissà… a suon di gol tutto è possibile, e Zlatan lo sa benissimo.

Chi Siamo

Spazio Milan è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sull'AC Milan, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Direttore editoriale "SpazioMilan.it": Christian Pradelli

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da AC Milan

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy