Per Abate è l’ora del rinnovo (con aumento) fino al 2018: i dettagli

Questione di giorni, massimo poche settimane, e poi Abate rinnoverà con il Milan. L’indiscrezione di Tuttosport dà seguito ad un discorso già noto, ma prossimo alla conclusione. Le intenzioni di giocatore e società sono limpide e sicure, le basi per l’accordo pressoché raggiunte: si aspetta solo il momento formale più giusto, manca poco.

Dopo l’esperienza negativa con Seedorf, piena di esclusioni, un’estate in mezzo al mercato, più verso la cessione che alla permanenza, il terzino rossonero ha risposto semplicemente sul campo e grazie alla fiducia di Inzaghi, grazie a se stesso, sta vivendo un momento davvero d’oro. E’ probabilmente il miglior Abate di sempre. Il Milan non è rimasto insensibile, se l’è gustato e adesso è convinto di aver fatto bene a mantenerlo in rosa. Il suo contratto scade nel 2015 e prevede 2 milioni netti a stagione, verrà prolungato fino al 2018 con un piccolo ritocco dell’ingaggio. Queste le cifre pronte ad essere messe nero su bianco.

Niente Juventus, PSG o Inghilterra. Abate non solo resta al Milan, se lo è proprio ripreso. Fino ad oggi è stato decisivo, non si può farne a meno. E di questo passo se ne accorgerà anche la Nazionale di Conte.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy