Contro il Cagliari, ma non solo: a questo Milan manca un bomber

Arianna Sironi è nello staff di SpazioMilan.it dalla sua nascita, l’8 marzo 2011, ed è una delle prime firme del sito. Ha condotto con il vicedirettore Daniele Mariani “Milan Time”, un’ora di notizie rossonere nel  pomeridiano di Radio Milan Inter (96.1 FM e canale 288 del DTT).

18 gol, da ieri la fase offensiva rossonera è diventata maggiorenne. Resta salda la palma di miglior attacco della Serie A, per un reperto d’attacco che paradossalmente sembra inconsistente. Fatta eccezione per il bomber Honda (6), da inizio campionato a questa parte hanno segnato solo Menez (3) e Torres (1). Ancora a secco El Shaarawy e Pazzini. Manca la spizzata da prima punta, quando le cose come a Cagliari iniziano a diventare complicate.

Le palle sporche che tanto piacevano ad Inzaghi calciatore, difficilmente diventano preda dei suoi attaccanti. Un problema da risolvere come lo stesso Mister ha sottolineato nel post partita: “Abbiamo il miglior attacco del campionato, ma i nostri attaccanti non stanno segnando“. Torres sembra ancora un lontano parente del giocatore ammirato ai tempi di Atletico e Liverpool, volenteroso nel lavoro per la squadra tanto quanto macchinoso nell’andare a concludere. Per El Shaarawy la rete in A, che manca da più di 600 giorni, sta quasi diventando un’ossessione. Tra un Honda in pausa (fisiologica) da 2 gare, c’é un Pazzini che fatica a farsi trovare pronto negli scampoli di gara e un Menez in una fase involutiva preoccupante.

Meno male che ci sono i centrocampisti. Dopo il gol di De Jong alla Fiorentina, ieri ci ha pensato Jack Bonaventura a tirare fuori dal cilindro una conclusione pazzesca che ha regalato al Milan un traguardo improntante come quello del terzo posto. Ma la strada é lunga e senza i gol da bomber ancor più complicata…

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy